Storie di successo: Kampsen GmbH & Co. KG

Storie di successo: Kampsen GmbH & Co. KG

I più moderni impianti di produzione e, allo stesso tempo, ricette tradizionali

A Cloppenburg, nella Bassa Sassonia, l'azienda Kampsen GmbH & Co. KG produce carni e insaccati nonché cibi pronti principalmente per marchi privati di clienti commerciali di grandi dimensioni.

Parlando:
Stephan Witte, amministratore delegato di Kampsen GmbH & Co. KG

Handtmann FS 520:
"Il grande vantaggio che offre è che possiamo lavorare in maniera molto flessibile con queste linee e i pesi sono sempre corretti."
Stephan Witte, amministratore delegato di Kampsen GmbH & Co. KG

"A Cloppenburg, nella Bassa Sassonia, l'azienda Kampsen GmbH & Co. KG produce carni e insaccati nonché cibi pronti principalmente per marchi privati di clienti commerciali di grandi dimensioni. Nata più di 40 anni fa come macelleria nel centro della città, attualmente è in fase di completamento di un ulteriore ampliamento dell'area produttiva, che arriverà a coprire un'area di 14.000 metri quadrati. 285 collaboratori producono circa 17.000 tonnellate di insaccati, bocconcini e prodotti a base di carne all'anno: una tendenza in continua crescita. I più moderni impianti di produzione e, allo stesso tempo, ricette tradizionali costituiscono la risposta dell'azienda alla domanda di discount, rivenditori al dettaglio di generi alimentari, gastronomia e catering. Per garantire che tutto fili liscio, l'azienda dispone di due unità di produzione completamente indipendenti l'una dall'altra ma identiche dal punto di vista della costruzione. Da un lato, ciò garantisce la necessaria purezza delle varietà di prodotti e, dall'altro, una garanzia contro tempi di fermo macchina in caso di malfunzionamenti. Tuttavia, non sono necessari interventi di emergenza perché l'assistenza funziona perfettamente, conferma Stephan Witte, Amministratore Delegato di Kampsen GmbH & Co. KG, parlando con Holger Herrmann, Key Account Manager Handtmann. Nel 2018 Stephan Witte è stato premiato come Imprenditore dell'anno nella regione di Oldenburg, per aver trasformato Kampsen da piccola impresa artigianale in una grande impresa industriale."

Intervista

con Stephan Witte, amministratore delegato di Kampsen GmbH & Co. KG

La manutenzione funziona in maniera eccellente e riceviamo sempre un'assistenza rapida. Anche la gestione delle parti di ricambio è adeguata: se sono disponibili in magazzino possono essere qui da noi entro 45 minuti. I nostri tecnici interagiscono molto bene con il personale dell'assistenza di Handtmann in caso di difetti o se qualcosa può essere risolto in modo informale. Funziona tutto molto, molto bene. Si è instaurato un rapporto molto collegiale.

Attualmente la produzione di insaccati è pari al 65 %, mentre quella di prodotti formati è pari al 35 %. La percentuale dei prodotti formati è in ogni caso in aumento: la domanda è enorme e siamo in grado di reagire di conseguenza. Al momento siamo a circa 200 tonnellate su due linee. Il 40 % di queste è rappresentato da polpette.

Il grande vantaggio che offre è che possiamo lavorare in maniera molto flessibile con queste linee e i pesi sono sempre corretti. Talvolta le polpette possono essere più grandi o più piccole, le forme possono variare. L'impasto per insaccati si restringe in maniera diversa nella friggitrice. A volte il cliente desidera avere dei bastoncini, altre delle polpette, a seconda della ricetta richiesta. È sufficiente inserire queste informazioni nel sistema di formatura e tutto funziona.

Sì, decisamente. Abbiamo iniziato la nostra attività come macelleria in centro città e poi siamo cresciuti un po' alla volta. Nel 2001 avevamo 35 dipendenti. Nel 2010 abbiamo acquistato le prime macchine Handtmann e poi, ogni anno, ne abbiamo aggiunta una o due.

I sistemi funzionano in maniera molto, molto affidabile e la produzione ad alta velocità è davvero ad alta velocità da noi. Già in relazione a questo aspetto le macchine sono soggette a determinate sollecitazioni. Ma funziona tutto molto bene, ogni giorno e in maniera molto affidabile. La macchina viene assemblata e funziona. L'uso delle macchine Handtmann è facilmente comprensibile per tutti i collaboratori e l'attrezzaggio può essere eseguito senza difficoltà dagli stessi.

Non riuscivamo mai a cogliere appieno il quantitativo effettivo degli sprechi. Ora siamo in grado di stabilire come impostare le macchine in modo ottimale. Riusciamo a comprendere meglio molti aspetti e a controllare i dati che confluiscono nei calcoli. Abbiamo introdotto l'unità HCU nel 2012.

Sì, usiamo la documentazione per esaminare le prestazioni di insacco di ciascuna squadra, come scorrono i budelli e così via...

L'introduzione dell'HCU funziona in questo modo: si collega la spina ed è tutto pronto. In realtà non vi sono domande da porre al servizio di assistenza, perché il sistema funziona. Funziona bene, speditamente. Ed è così che deve essere.